Chi era Claudio Villa: causa morte, patrimonio, moglie, figli, canzoni, vita privata

Tutto su Claudio Villa, il cantante dalla voce tenorile così tanto apprezzato, ma anche molto criticato

0 1.828

Tutto su Claudio Villa: dalla causa morte alla vita privata, con moglie e figli, dal patrimonio alle splendide canzoni

Claudio Villa è stato uno dei cantanti più apprezzati e noti della scena musicale italiana. Voce simbolo delle canzoni melodiche e tradizionali, ha incantato il suo pubblico con brani ricordati ancora oggi. Lui è stato spesso al centro del gossip per la sua vita privata e le sue relazioni amorose. Lo è stato anche dopo la morte per il riconoscimento dei figli. Conosciamolo meglio e scopriamo tutti i suoi amori e la sua carriera.

Biografia e carriera

All’anagrafe Claudio Pica, il cantante era nato a Roma il 1° gennaio 1926, sotto il segno del Capricorno. Ha vissuto fino agli anni Cinquanta nel suo quartiere natio, Trastevere, nel cuore della Capitale. La sua famiglia d’origine era molto umile. Si distinse subito per il suo talento unico. All’inizio della sua carriera vinse un concorso canoro a cui partecipò con il brano Chitarrella del suo idolo Carlo Buti.

Incise il suo primo disco nel 1947 per l’etichetta Parlophone. Fu uno dei più apprezzati protagonisti di numerose edizioni del Festival di Sanremo, le prime soprattutto. La sua ultima apparizione alla kermesse ligure fu quella del 1985 con il brano Il mio primo angelo. Vinse anche la prima edizione del Festival di Barcellona nel 1959 con il brano Binario, con cui debuttò come cantautore. Nel 1962 partecipò all’Eurovision Song Contest con il brano Addio… addio. In quell’occasione si classificò al nono posto. Durante gli anni Sessanta fu grande protagonista anche al Festival di Napoli e partecipò ad altre manifestazioni come Un disco per l’estate e Canzonissima.

Nella sua carriera ha ricoperto anche il ruolo di attore in circa trenta pellicole. Il primo film a cui prese parte fu girato nel 1952.

La sua fama scemò verso il finire degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta. Lui era dotato di una grande voce tenorile, ma non si adeguò mai alle mode, rimanendo un cantante di stampo tradizionale. Non si rinnovò mai nel suo repertorio. Proprio per questo fu spesso oggetto di critiche da parte della stampa. Inoltre in numerosi Festival di Sanremo a cui ha partecipato ci sono state polemiche.

Causa morte

Claudio Villa si spense improvvisamente il 7 febbraio 1987, quando aveva solo 61 anni d’età. A causare la morte fu un infarto all’ospedale di Padova. In quei giorni era ricoverato per un intervento al cuore. La sua tomba è nel cimitero di San Sebastiano a Rocca di Papa. Sulla sua lapide è scritto l’epitaffio: “Vita sei bella, morte fai schifo”. La sua scomparsa venne annunciata da Pippo Baudo in diretta durante la serata finale del Festival di Sanremo.

La vita privata di Claudio Villa: moglie e figli

La prima moglie di Claudio Villa fu l’attrice Miranda Bonansea. Dal loro matrimonio nacque il primo figlio Mauro. I due si separarono dopo dieci anni. Negli anni Sessanta il cantante ebbe una relazione di circa 7 anni con la soubrette Noemi Garofalo, con la quale ebbe altri due figli: Claudio, nato 1962, e Manuela nata nel 1966.

Il 18 luglio 1975 si sposò con Patrizia Baldi in Campidoglio. Lei aveva 31 anni in meno rispetto a lui. Dal loro matrimonio nacquero il figlio Andrea Celeste nel febbraio 1980 e la figlia Aurora nel 1981.

Video: Un amore così grande

Curiosità

Claudio Villa ha venduto oltre 45 milioni di dischi in tutto il mondo. Detiene inoltre il record di vittorie al Festival di Sanremo insieme a Domenico Modugno. Infatti ha vinto la kermesse canora nel 1955 con Buongiorno tristezza, nel 1957 con Corde della mia chitarra, nel 1962 con Addio… addio e nel 1967 con Non pensare a me.

Fu soprannominato “Reuccio” durante una puntata dello spettacolo Rosso e nero. Politicamente fu molto vicino agli ambienti comunisti e socialisti. Si è sempre dichiarato ateo.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.