I fantastici 5 cast, quante puntate, trama e storia vera: tutta sulla miniserie con Raoul Bova

La prima puntata di Fantastici 5 va in onda il 17 gennaio 2024: Raoul Bova sarà alla guida di quattro atleti paralimpici, quattro superstar che scopriranno che la vera vittoria non è diventare un campione, ma essere una persona felice

0 57

I Fantastici 5 è la nuova miniserie di Canale 5: scopriamo quante puntata ci saranno in totale, la trama, il cast. Gli episodi sono tratti da una storia vera? Ecco tutto quello che devi sapere. I protagonisti sono quattro atleti paralimpici, guidati da Raoul Bova, i quali scopriranno che la vera vittoria non è diventare un campione, ma essere una persona felice

I Fantastici 5: quante puntate e protagonisti

I Fantastici 5 è una miniserie prodotta da LuxVide (gruppo Fremantle). I protagonisti sono Raoul Bova, Vittorio Magazzù, Enea Barozzi, Chiara Bordi, Fiorenza D’Antonio, ossia I Fantastici 5. La prima puntata della serie va in onda mercoledì 17 gennaio 2024, in prima serata su Canale 5. Gli episodi in totale sono otto e verranno trasmessi due alla volta per un totale di quattro puntate. L’appuntamento è di mercoledì sera, salvo cambi di programmazione a Mediaset.

La nuova serie TV fa scoprire al pubblico il mondo dell’atletica paralimpica, con una prospettiva però completamente diversa. Non si parlerà di disabilità, che rimarrà sullo sfondo di un racconto che non avrà alcun freno nel narrare la storia di quattro giovani atleti, quattro superstar alle prese con le difficoltà della vita, con l’ossessione della fama e con la paura di deludere il prossimo.

Si parlerà invece di normalità, quella di tutti i giorni, di quattro giovanissimi alle prese con la difficoltà di essere diventati delle star e di dover dimostrare a tutti e persino a se stessi di potercela fare. Al centro del racconto anche un allenatore chiamato a guidare i quattro ragazzi, che sembra essere il loro esatto contrario. Non è una superstar, anzi ha fatto tanti errori e altri ancora ne farà.

In primo piano nella trama anche storie di amicizia e di sport. Quello sport che supera l’ossessione della vittoria e che rende liberi e felici. La felicità è l’obiettivo più importante da raggiungere e senza di questa nessuno può essere un vincente. Si può essere campioni ma non essere felici, ma se sì è felici si è necessariamente dei campioni nella propria vita.

I Fantastici 5: trama

“È un romanzo di formazione – ha affermato Luca Bernabei di Lux Vide (gruppo Fremantle), che produce la fiction, nata da una sua idea con Massimo Gramellini -. Vogliamo raccontare le vite di persone comuni, che fanno cose eccezionali: una storia di coraggio e di speranza. Siamo entrati in un contesto che non conoscevamo e siamo stati aiutati da Luca Pancalli (presidente comitato italiano paralimpico ndr) a togliere i veli, ad andare diretti nel mondo complesso della disabilità. La domanda che ci siamo posti e proponiamo ai telespettatori è la seguente: è più importante essere felici oppure vincere?». Aggiunge Gramellini: «I disabili non vogliono essere considerati eroi, ma solo essere accettati. Tutti noi abbiamo, in un modo o nell’altro, le nostre disabilità interiori». Conferma Matilde Bernabei: «Qui si parla delle nostre fragilità”.

Nella trama Riccardo Bramanti ha trovato l’occasione che cerca da tutta la vita, dopo aver messo per anni da parte anche la sua stessa famiglia, per dedicarsi alle sue grande passioni: l’atletica e l’allenamento. La NovaLux, la più grande società italiana dell’atletica paralmpica, lo ha chiamato per allenare quattro grandi promesse dello sport in occasione degli Europei, che si svolgeranno molto presto. Riccardo fa quindi le valigie per trasferirsi ad Ancona e con lui partono pure le sue due figlie, Giorgia e Anna, tornate a vivere con lui dopo la morte della madre. I tre non hanno più grandi rapporti dal divorzio di Riccardo e di sua moglie, trasferitasi in Germania con le loro bambine. Riccardo si trova non solo quindi ad affrontare una nuova avventura, come si legge su coomingsoon, forse quella più importante per il suo futuro, ma anche gli errori del suo passato.

L’arrivo alla NovaLux gli riserva però delle sorprese inattese. Non solo i suoi allievi sono delle superstar difficili da gestire ma sono anche dei giovani immensamente complessi e infelici. Riccardo deve dunque farsi forza per aiutarli a ritrovare la felicità ma anche per ritrovarla lui stesso.

I Fantastici 5: cast

Raoul Bova è Riccardo Bramanti: negli ultimi vent’anni, Riccardo ha sacrificato tutto per raggiungere i suoi obiettivi. Per dedicarsi all’atletica e all’allenamento ha messo da parte persino la sua famiglia. Il suo matrimonio è finito e le sue figlie, Giorgia e Anna, sono cresciute insieme alla madre in Germania. Tutto cambia quanto la sua ex moglie muore, come si legge su coomingsoon, e quando riceve la chiamata ad allenare quattro giovani promesse dell’atletica paralimpica, iscritti alla NovaLux, la più grande società sportiva del paralimpico. Riccardo lascia di nuovo tutto e si trasferisce ad Ancona insieme alle sue bambine, ormai non più tali e pronte a fargli pagare i suoi errori. Bramanti è costretto a destreggiarsi tra Giorgia e Anna ma anche tra i suoi stessi allievi, ragazzi complessi e infelici, tormentati dal successo e dal dimostrare di essere delle superstar.

Vittorio Magazzù è Christian: ragazzo dai modi gentili ma anche dal carattere risoluto. Chistian è finito sulla sedia a rotelle dopo una rapina. Cinque anni dopo dal terribile episodio, ha ritrovato la fiducia in se stesso grazie all’atletica ed è diventato il fiore all’occhiello della NovaLux. Accanto a lui c’è Isabella, la giovane cassiera che ha incontrato prima della rapina e che gli sta ancora accanto. Dietro al suo sorriso si nasconde però una tristezza profonda e un segreto che rischia di causare molto dolore;

Enea Barozzi è Elia: sbruffone, spavaldo ma anche talentuoso e simpatico, Elia è cerebroleso. A causa di questo ha perso l’uso di quasi metà del suo corpo e molte volte è preso da black-out, che gli impediscono di muoversi. Sua madre Letizia è la sua agente e non gli ha mai permesso di chiudersi a riccio, come invece Elia sarebbe stato tentato di fare;

Fiorenza D’Antonio è Marzia: bella ma algida, Marzia, prima di perdere la vista, era una campionessa di tennis. Dopo l’incidente ha cominciato la sua carriera in atletica ma non sembra prendere per nulla sul serio questa sua nuova carriera sportiva. Anzi la considera un ripiego e un gioco da bambini e per questo si comporta in modo scorbutico con tutti. Dietro alla sua corazza di disprezzo, Marzia nasconde un carattere molto diverso. Riuscirà Riccardo a farlo emergere?

Chiara Bordi è Laura: appena arrivata alla NovaLux mostra subito un grande potenziale. Forte, volitiva e decisa a vivere la sua vita appieno nonostante l’icidente in cui ha perso la gamba. Laura non vuole farsi abbattere dall’ipercompetitività dei suoi compagni ed è pronta a superare qualunque ostacolo, anche quello che tornerà dal suo recente passato;

Gianluca Gobbi è Freddie: amico di vecchia data di Riccardo, Freddie è il responsabile medico della NovaLux ma anche colui che ha proposto Bramanti come nuovo allenatore. Il ragazzo sa infatti che il suo vecchio compagno di scuola, è il solo che possa riuscire a portare tra gli allievi una ventata d’aria fresca ma anche l’umanità e la normalità che serve ai ragazzi per vincere le proprie ossessioni;

Gaia Messerklinger è Alessandra: fisioterapista della NuovaLux, Alessandra è una donna solare e frizzante. Riccardo troverà in lei il sorriso e la leggerezza che gli servono e forse pure un nuovo amore. Tra loro scatta subito qualcosa ma chissà se il passato di entrambi lascerà posto a un futuro insieme;

Francesca Cavallin è Sofia Calabresi: austera, severa e pronta al sacrificio, Alessandra è la presidente della NovaLux. Ha chiamato Riccardo perché lo ritiene la scelta migliore in un momento molto delicato per il suo centro. Il carattere genuino e affidabile del Bramanti finiranno per contagiarla e a far emergere sentimenti da tempo soffocati.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.