Chi è Emanuela Orlandi: storia, scomparsa, biografia, piste, è viva?

Tutto sulla scomparsa di Emanuela Orlandi

0 57

Chi è Emanuela Orlandi: storia della ragazza scomparsa e biografia

Emanuela Orlandi è una ragazza italiana scomparsa il 22 giugno 1983 all’età di 15 anni. Il caso della scomparsa di Emanuela Orlandi è stato uno dei più enigmatici della storia d’Italia e ha avuto una grande eco a livello nazionale e internazionale. Nel corso degli anni, sono state avanzate numerose ipotesi riguardo alle cause e alle circostanze della sua sparizione. I sospetti ricaddero anche su organizzazioni criminali come la banda della Magliana, organizzazioni terroristiche internazionali,  sette segrete e persino membri della Curia Romana.

Il caso ha avuto una grande risonanza mediatica. La storia della scomparsa di Emanuela Orlandi parte il 22 giugno 1983, giorno in cui la ragazza sparì mentre rientrava a casa dopo le lezioni di musica. La vicenda fu collegata alla quasi contemporanea sparizione di un’altra adolescente romana, Mirella Gregori, scomparsa il 7 maggio 1983 e anche lei mai più ritrovata.

Emanuela Orlandi: genitori e storia

Emanuela Orlandi era la figlia di Ercole, un dipendente della Santa Sede, e di Maria, insegnante di matematica. La famiglia viveva all’interno del territorio vaticano, nella Città del Vaticano. Il 22 giugno 1983, Emanuela si era recata alla lezione di flauto presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, ma non fece mai ritorno a casa. La scomparsa della ragazza suscitò subito grande preoccupazione tra i familiari e gli amici, che allertarono le autorità competenti.

L’indagine per la scomparsa ha attraversato molte fasi e diversi avvicendamenti di magistrati, senza tuttavia giungere a una soluzione definitiva. Sono stati effettuati molti interrogatori, ascolti e perquisizioni, e si sono susseguiti numerosi sviluppi, tra cui la scoperta di alcuni resti umani nel Vaticano, che inizialmente furono ritenuti appartenere alla ragazza scomparsa, poi si rivelarono appartenere a due uomini.

Nonostante le indagini e le ricerche, il destino di Emanuela Orlandi rimane ancora avvolto nel mistero, e la sua scomparsa continua ad essere un caso irrisolto che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia del Paese. C’è chi nel corso del tempo ha pensato e pensa che la ragazza possa essere viva. Tuttavia nessuno sa che fine abbia fatto.

Il 9 gennaio 2023, per volere di papa Francesco, il promotore di giustizia vaticano Alessandro Diddi e la gendarmeria hanno aperto ufficialmente per la prima volta le indagini, a distanza di quasi quarant’anni dalla scomparsa di Emanuela. Con la riapertura dell’inchiesta, sono state rinnovate le richieste affinché vengano sentite per la prima volta alcune persone, ancora in vita, che potrebbero fornire un contributo importante alle indagini. Fra queste la compagna di scuola di musica che si trovava con Emanuela al momento del rapimento, e il cardinale Giovanni Lajolo che, in quell’anno, ricopriva un importante ruolo diplomatico presso la Santa Sede.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.