Principessa Ayako rinuncia al trono: matrimonio d’amore con un borghese

La principessa giapponese Ayako ha rinunciato ai privilegi imperiali per sposare un uomo privo di titoli, del quale è innamorata. Per lei un indennizzo di 107 milioni di yen per il “mantenimento della dignità imperiale”.

0 267

E’ una favola la storia d’amore che vede come protagonista la principessa Ayako. Terzogenita di un cugino dell’imperatore giapponese Akihito, la 28enne ha rinunciato per sempre al titolo nobiliare per amore.

Ieri Ayako ha infatti sposato Kei Moriya, un cittadino borghese del quale si è pazzamente innamorata.

La principessa Ayako sposa un borghese e rinuncia al titolo imperiale

La legge della casa imperiale impone alle donne della famiglia di rinunciare al titolo se decidono di sposare un uomo privo di riconoscimenti nobiliari. Così ha fatto la principessa Ayako che, per amore, ha abbandonato i privilegi elargiti della casata, ricevendo un indennizzo di 107 milioni di yen (che corrispondono a circa 840mila euro) per il “mantenimento della dignità imperiale”.

Ayako e Kei Moriya si sono conosciuti nel mese di dicembre dello scorso anno, grazie ad amicizie in comune dei genitori. Lo sposo ha 32 anni ed è un funzionario della compagnia di spedizioni Nippon Yusen . E’ un grande sportivo, amante delle maratone e delle competizioni di Triathlon. La principessa invece lavora come ricercatrice all’Università Josai di Chiba, nella facoltà di Scienze sociali e continuerà la propria attività anche dopo il matrimonio.

Il matrimonio della principessa Ayako

Il matrimonio della principessa giapponese, nato dal suo amore autentico per un borghese, ha fatto sognare milioni di persone.

La cerimonia è avvenuta in forma privata, nel santuario scintoista Meiji Jingu di Tokyo. I partecipanti erano 30, ma fuori dal santuario una moltitudine di persone attendeva gli sposi, sotto ad un bellissimo cielo azzurro. La principessa ha rinunciato per sempre al trono con un giuramento ufficiale.

Il suo look ha attirato l’attenzione di tutti. Durante il giuramento e lo scambio degli anelli, Ayako ha indossato il tradizionale kimono di corte di colore rosso e la gonna “hakama”, impreziosendo il look con un’acconciatura molto particolare. Una pettinatura che richiama l’antico stile delle nobildonne giapponesi, denominata osuberakashi.

La principessa ha poi cambiato abito, scegliendo un kimono bianco. Al termine del rito, gli sposi, felici e sorridenti, sono stati accolti dalla folla che, tra gli applausi generali, pronunciava la parola “Banzai”, un augurio di buon auspicio.

Gli altri matrimoni d’amore del casato reale giapponese

Non è la prima volta che una donna della famiglia reale giapponese decide di abbandonare il titolo imperiale per seguire il cuore. Prima di Ayako, avevano infatti rinunciato ai privilegi del casato, sposando un uomo borghese, anche altre donne. Sayako, la figlia più piccola dell’imperatore Akihito, che ha sposato un designer e Noriko, sorella di Ayako, che ha abbandonato il titolo per sposare un uomo comune nel 2014.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.